Friday 12 May 2017
VIAGGI

I migliori caffè storici nel Mondo

Oggi, spesso, la pausa caffè è una sosta veloce, in piedi alla macchinetta o al bancone del bar. Perché non riscoprire, invece, la bellezza dell’atmosfera rilassata di un caffè storico? Scopriamo insieme i migliori locali del mondo.

I migliori caffè storici nel mondo

I migliori caffè storici nel mondo

È bello di tanto in tanto concedersi il lusso di un caffè preso con calma, chiacchierando, leggendo un libro o semplicemente osservando lo scorrere della vita per strada. Il posto migliore per farlo? Una delle caffetterie storiche dove, assieme all’amata bevanda, si può gustare un’atmosfera d’altri tempi. Qualche suggerimento sui locali da non farsi sfuggire?

 

Ecco i 10 migliori caffè storici del mondo:

A Torino scopriamo il Caffè Al Bicerin: l’omonima golosità è nata proprio qui. In questo piccolo locale, fondato nel lontano 1763 e amato da Cavour, si respira l’eleganza ottocentesca e un’atmosfera rimasta intatta nel tempo.

 

Il Caffè San Marco di Trieste, aperto nel 1914, ha ospitato ai suoi tavoli i letterati che hanno animato la vita culturale della città tra ‘800 e ‘900: Italo Svevo, Umberto Saba, James Joyce e, più recentemente, Claudio Magris.

Lasciamo l’Italia e arriviamo a Vienna per una sosta al Café Central, fondato nel 1860. Questo locale ha ospitato Sigmund Freud e Trotsky ma è diventato famoso soprattutto come “caffè degli scacchi” perché fino agli anni ’40 è stato il ritrovo preferito degli appassionati di questo gioco.

A Parigi, invece, è imperdibile il caffè Closerie des Lilas, nel quartiere bohémien di Montparnasse, amato da letterati e artisti come Cézanne, Verlaine, Picasso, Modigliani, Zola, Sartre e Oscar Wilde. Il suo premio letterario è tutto al femminile.

 

Spostiamoci un po’ verso est per scoprire il Café New York di Budapest, considerato da molti come il più bello del mondo. Aperto nel 1894, ospitò nel corso degli anni Molnàr, Krùdy e i registi Michael Curtis e Alexander Korda.

Ad Oslo, il Grand Café è stato il luogo di incontro di artisti e intellettuali tra cui il drammaturgo Ibsen. Oggi questo locale è amato per l’atmosfera di classe e per la sua cucina deliziosa.

 

Per immergerci nelle atmosfere da romanzo russo dobbiamo passare al Café Pushkin di Mosca, nato nell’800 all’interno di un’ex dimora nobiliare. Gli spazi più suggestivi sono quelli che si sviluppano all’interno della prestigiosa biblioteca, dove sono esposti più di 3000 volumi.

Torniamo ora in Italia per un’immancabile sosta all’Antico Caffè Greco di Roma, luogo di ritrovo di personaggi come Stendhal, Goethe, Andersen, Byron, Casanova. Oggi questo locale è un vero e proprio museo d’arte.

A Venezia troviamo il più antico caffè d’Europa, fondato nel 1720, il Florian. Ai suoi tavolini in piazza San Marco possiamo immaginare Dickens, Byron e Proust. Imperdibili i suoi “caffè concerto”.

 

Terminiamo il nostro viaggio nella città che ha fatto del caffè un suo simbolo: Napoli. Qui non dobbiamo perdere il Caffè Gambrinus, vicino Piazza del Plebiscito, dove hanno trovato ristoro Hemingway e D’Annunzio.