Wednesday 8 February 2017
VIAGGI

Le 10 caffetterie storiche di Torino

Caffetterie storiche Torino

Caffetterie storiche Torino

Un caffè, una cioccolata calda con panna, il Bicerin. Non importa la bevanda calda che si vuole gustare, Torino offre un’ampia scelta di locali in cui trascorrere piacevolmente il proprio tempo chiacchierando in compagnia.

 

 

Torino ha ospitato numerosi salotti borghesi e personalità illustri della letteratura di fine Ottocento e inizio Novecento, periodo in cui i Caffè erano considerati dei veri e propri salotti borghesi. Ancora oggi è possibile rivivere le atmosfere dell’epoca; per alcuni nomi celebri, purtroppo, la crisi economica contemporanea è stata nefasta, ma è ancora possibile trascorrere del tempo tra le mura eleganti di quelli che sono stati alcuni dei luoghi di incontro di politici e intellettuali del Risorgimento.

Vediamo insieme le 10 caffetterie storiche di Torino da visitare e provare.

Caffè Baratti e Milano
L’apertura di questo locale, piccolo, ma curato in ogni minimo dettaglio, fu opera di due pasticceri illustri della provincia di Torino: Ferdinando Baratti ed Edoardo Milano. Proprio nella capitale sabauda, Baratti diede vita al famoso cioccolatino “cremino”. Nel 1875 il Caffè si trasferì nel cuore della città, dove si trova ancora oggi: piazza Castello. Rinomato soprattutto per le sue prelibatezze dolciarie, fu fornitore ufficiale della Real Casa.

Caffè Fiorio
Ritrovo di aristocratici e conservatori dell’epoca, proprio per questo motivo era soprannominato caffè dei Macchiavelli o dei codini. Grazie alla sua posizione centrale, conobbe in breve tempo il successo. Famoso e ancora oggi squisito, il gelato, specie quello al gusto gianduia, prodotto secondo l’antica ricetta del 1920.

Caffè Al Bicerin
Situata dal lontano 1763 davanti al Santuario della Consolata, dove l’acquacedraio Dentis decise di aprire la sua piccola bottega, questa caffetteria è rinomata grazie all’invenzione di una bevanda calda, composta da caffè, cioccolata e uno “sciroppo segreto”, opportunamente miscelati insieme: il famoso bicerin, apprezzato tutt’oggi da torinesi e turisti.

Caffè San Carlo
Situato nell’omonima piazza, era frequentato da letterati e attori. Si narra che in questo locale Gramsci scrivesse i suoi pezzi per l’Avanti. Oggi si possono gustare deliziose brioches e paste, oltre a essere meta per uno spuntino.

Mulassano
Famoso per essere il luogo in cui furono inventati i tramezzini, fu il punto di ritrovo dei notabili di corte e degli artisti del Teatro Regio. Ancora oggi, in un ambiente caldo e accogliente è possibile degustare la sua creazione in numerose varietà.

Non meno importanti e celebri sono altre caffetterie storiche di Torino, nelle quali è possibile degustare prelibatezze dolciarie e sorseggiare caffè. Una menzione obbligatoria spetta alla Confetteria Stratta, un bar e pasticceria dove deliziare il palato con golosità di cioccolato. Il Caffè Torino, rinomato per l’esclusiva eleganza, era definito il Salotto della Torino bene. Non dimentichiamo nella nostra lista Platti, anch’esso luogo di ritrovo aristocratico e nobile, e il Caffè Elena culla del Vermouth. Infine, ma non meno importante, la gelateria Pepino, celebre per il pinguino, il primo gelato sullo stecco di legno, con brevetto del 1939, con il cuore cremoso ricoperto di finissimo cioccolato fondente: una vera bontà!