Tuesday 16 May 2017
RICETTE

Ravioli di caprino con patate al caffè e guanciale

Se non hai mai provato a fare in casa la pasta fresca, questi ravioli al caprino sono la tua occasione! Sono semplici e deliziosi, serviti su un letto di patate al caffè e completati con pancetta croccante ed erba cipollina. Il boccone è completo solo se include tutti gli elementi del piatto, che sono bilanciati e gustosi!

Ravioli al caprino con patate al caffè e pancetta

Ravioli al caprino con patate al caffè e pancetta

Ingredienti

5 uova
250gr caprino
2 patate
pangrattato q.b.
caffè q.b.
120gr pancetta a dadini
erba cipollina q.b.

sale
olio
200gr (2pax)
400gr farina (4pax)
macchinetta per stendere la pasta fresca o mattarello

Metodo di preparazione

1. In una pentola con acqua fredda portare a cottura le patate pelate e tagliate a pezzi non troppo grossi.
2. Preparare la pasta fresca: mescolare su una spianatoia la farina e le uova (tenendone uno da parte) e impastare fino ad ottenere una palla liscia ed elastica. Avvolgerla in pellicola e lasciar riposare in frigorifero per 15 minuti.
2. Nel frattempo, preparare il ripieno dei ravioli. Dividere tuorlo e albume di un uovo, tenendo da parte l’albume. Impastare in caprino con olio, sale, pepe, un tuorlo d’uovo e un paio di cucchiai di pangrattato.
3. Una volta cotte le patate, schiacciarele con una forchetta e aggiungere un cucchiaio di caffè in polvere, olio, sale e pepe.
4. Stendere la pasta con un mattarello o con l’apposita macchinetta, ricavare dei dischi con un coppapasta o un bicchiere. Adagiare un cucchiaino di ripieno su ogni disco, spennellare i bordi con l’albume tenuto da parte, quindi richiuderli a mo’ di tortelli.
5. Tostare la pancetta in padella, quindi rimuoverla tenendo da parte il grasso rilasciato.
6. Lessare i ravioli in acqua bollente salata per qualche minuto, quindi scolarli nella padella della pancetta e mantecarli aggiungendo un mestolino di acqua di cottura.
7. Servire disponendo sul piatto la “terra” di patate e i ravioli sopra, finendo con la pancetta croccante e l’erba cipollina tritata.

Per vedere la video ricetta clicca qui