Sunday 17 December 2017
LIFESTYLE

Natale: 5 giochi da fare in famiglia

A Natale spesso si sfrutta l’occasione delle festività per passare del tempo insieme alla famiglia, gli amici e gli affetti più cari. Il miglior modo per passare una splendida giornata è di lasciarsi andare a pranzi abbondanti ricchi di portate gustose per poi rilassarsi sorseggiando un caffè in compagnia, magari facendo dei divertenti giochi per grandi e piccini.

Vediamo degli esempi con cinque giochi da fare in famiglia.

Giochi di natale in famiglia

Giochi di natale in famiglia

La Tombola

 

Si tratta del gioco natalizio per eccellenza, il più tradizionale tra i possibili giochi da fare in tanti ed in famiglia. Lo svolgimento è molto semplice e noto a molti. Ogni giocatore sceglie di acquistare un numero variabile di cartelle (può essere imposto un minimo ed un massimo di cartelle acquistabili) a una certa cifra (di solito si sceglie di venderle a 0,50 centesimi oppure a 1 euro). Con i soldi derivanti dalle cartelle si andranno a formare i vari premi con una somma crescente a partire dall’ambo (il premio meno prestigioso) fino alla tombola (quello dal valore più alto). Uno dei giocatori tiene il tabellone e possiede 6 cartelle. Si estrae un numero alla volta e per fare ambo è necessario avere due numeri su una stessa riga di 5 (non necessariamente consecutivi), per la terna ne servono tre e così via fino alla cinquina. La tombola si verifica quando sono stati estratti tutti i numeri di una cartella. Alcuni decidono di creare anche una sorta di premio di consolazione, chiamato “tombolino” e che va al secondo giocatore che fa la tombola ed è una somma simbolica.

 

Mercante in fiera

 

Si sceglie un giocatore che dirigerà il gioco, ovvero il mercante e poi si decide quale mazzo viene venduto tra i due, le carte che non andranno all’asta e la posta in gioco. I giocatori ricevono ognuno da una a tre carte e le mette davanti a sè scoperte. A questo punto parte l’asta del mercante che cercherà di far spendere il più possibile agli altri giocatori (senza mai rivelare il numero di carte in vendita). Finita l’asta, la somma ricavata viene divisa in dei premi e dal mazzo non utilizzato vengono pescate delle carte (da 2 a 6) che saranno quelle premio e chi avrà la carta corrispondente dell’altro mazzo vincerà. Durante la rivelazione delle carte perdenti i giocatori possono fare delle aste per vendere le proprie carte o effettuare scambi.

 

Spegni le candele

 

Si tratta di un gioco che divertirà soprattutto i bambini. Possono partecipare i bambini a partire da 5-6 anni e per giocare bastano soltanto cartoncino, colla e una piccola pallina di spugna.

La prima cosa da fare è realizzare le candele. Per farlo basterà arrotolare il cartone come un tubo e chiuderlo con la colla, poi ritagliate delle linguette di circa 1 cm alla base e piegatele verso l’esterno, quindi attaccatele su un cerchio di cartone per farle stare in piedi. Sulla cima del tubo attaccate un pezzetto di carta come se fosse la fiammella. Fate una decina di candele da utilizzare poi nel gioco. A questo punto disponete le candele per terra formando una piramide. I giocatori si andranno a sistemare a qualche metro di distanza e a turno lanceranno la pallina cercando di farne cadere il più possibile. Ogni candela che cade vale un punto e ovviamente vince chi riesce a fare il maggior numero di punti.

 

Giocare con le parole

 

Anche questo gioco può essere molto coinvolgente e pure educativo e divertente per i bambini. L’unico strumento necessario per questo gioco è un vocabolario o un dizionario. I giocatori si divideranno in un paio di squadre, mentre una persona resterà fuori dalle formazioni e svolgerà il ruolo di arbitro. Questo giocatore sfoglierà il vocabolario e sceglierà in modo totalmente casuale una parola. La parola poi verrà detta ad alta voce, quindi i componenti delle squadre dovranno cercare di spiegare il significato esatto cercando di prenotarsi velocemente per poter dare la risposta prima degli avversari. Chi indovina il maggior numero di parole ovviamente vince.

 

Taboo

 

Si tratta di un gioco da tavolo molto divertente, perfetto per divertirsi in famiglia. Anche in questo caso si gioca a squadre. All’interno della scatola del gioco sono presenti delle tessere, ad ognuna di queste corrisponde una parola che dovrà essere indovinata. Per cercare di far indovinare la parola misteriosa alla propria squadra però ci sarà (sempre sopra la tessera) una lista di parole che non si potranno dire, pena la perdita di punti. Il caposquadra cerca di far indovinare più parole possibili ai propri compagni per tentare di guadagnare il maggior numero di punti prima che termini il tempo all’interno della clessidra in dotazione nella scatola di gioco. Ovviamente uno dei giocatori avversari controllerà che non vengano nominate le parole elencate nella lista di ciascuna carta. Alla fine del gioco vince chi possiede più tessere, ovvero la squadra che è riuscita ad indovinare più parole senza nominare le parole tabù.

 

Conclusione

 

Questi sono soltanto alcuni dei giochi che si possono fare in famiglia divertendosi, perfetti per Natale ma anche per feste di compleanno o altre occasioni con tante persone partecipanti.