Friday 2 June 2017
LIFESTYLE

Come eliminare le macchie del caffè

Il caffè è la bevanda più consumata da tutti gli italiani, preferita appena svegli, per iniziare al meglio la giornata, dopo pranzo o durante una pausa dal lavoro.  A chi non sarà capitato almeno una volta nella vita di ritrovarsi con un’evidente macchia di caffè sul capo d’abbigliamento indossato, o con macchie su divani, tappeti, tovaglie o moquette.  Ci sono diversi modi per togliere queste odiose macchie senza danneggiare i tessuti, ma la cosa più importante è cercare di agire tempestivamente per eliminarle senza eccessivi problemi.  In caso di macchia di caffè fresca è possibile sfruttare il metodo dell’acqua sotto pressione. Stendendo il capo macchiato sopra un contenitore e passandolo sotto acqua bollente la macchia svanirà in pochi minuti.  Se invece la macchia è presente da più tempo sul tessuto è possibile provare uno dei tanti metodi efficaci, naturali o chimici, per eliminare gli aloni di caffè.

Come eliminare le macchie del caffè

Come eliminare le macchie del caffè

Rimuovere le macchie di caffè con l’aceto
È possibile rimuovere le macchie di caffè con aceto di mele o aceto bianco.
Per creare un potente smacchiatore naturale a base di aceto di mele occorre unire a due cucchiai di aceto sei cucchiai di acqua distillata. Inserendo il composto ottenuto in uno spruzzino, dopo averlo agitato, si potrà spruzzare sulla macchia, lasciando agire il prodotto per una quindicina di minuti. Trascorso questo tempo strofinare con uno spazzolino delicato la zona del capo trattata fino alla scomparsa dell’alone, per poi procedere con un normale lavaggio. Questo è un metodo naturale e super economico per creare un potente smacchiatore adatto per macchie forti, come quelle del caffè, e per qualsiasi altra chiazza presente sui tessuti.
Anche l’aceto d vino bianco risulta molto efficace per eliminare le macchie di caffè. Basterà unire due cucchiai di aceto bianco ad un bicchiere di acqua tiepida ed iniziare a tamponare delicatamente cil tessuto macchiato on un panno pulito imbevuto in questa soluzione fino a quando l’alone non sarà sparito del tutto.

Sapone di marsiglia contro le macchie di caffè
Il sapone di marsiglia è considerato da sempre uno dei migliori smacchiatori in assoluto, e questo vale anche per la rimozione delle macchie di caffè. Dopo aver eliminato il liquido di caffè in eccesso con una comune carta da cucina occorre bagnare un angolo della pietra di sapone ed iniziare a passarla sulla macchia come se fosse una gomma da cancellare. Quando si è formato abbastanza sapone sulla macchia, lasciare agire per una decina di minuti e risciacquare. Ripetere l’operazione fino a quando l’alone non svanisce del tutto.

Rimuovere le macchie di caffè con la candeggina
Per i capi bianchi è possibile togliere le macchie di caffè con candeggina per capi delicati, versandola direttamente sulla macchia e lasciandola agire per una decina di minuti, per poi avviare il normale ciclo di lavaggio in lavatrice.
Per le macchie più ostinate lasciare il tessuto macchiato in ammollo in una bacinella piena d’acqua con un bicchiere di candeggina per un’intera notte.

Rimedi naturali contro le macchie di caffè in base al tipo di tessuto da trattare
È possibile utilizzare anche accorgimenti specifici in base al tessuto macchiato, potendo trovare soluzioni perfette per capi delicati, come le camicie di seta, e per capi in cotone.
Un rimedio per eliminare immediatamente le macchie di caffè dai capi in cotone consiste nel trattare la macchia con acqua bollente o con acqua tiepida unita a quattro, cinque gocce di acqua ossigenata.
Un altro efficace metodo per rimuovere le macchie di caffè dai tessuti in cotone consiste nel creare un composto cremoso con un cucchiaio di sale e del succo di limone da stendere sulla macchia e lasciar agire per circa un’ora.
Per eliminare le macchie di caffè dai capi in seta si consiglia di lasciare in ammollo per mezza giornata il tessuto macchiato in una bacinella piena d’acqua, unita a due tazze di aceto di mele.
In alternativa si può creare un composto di acqua ed alcool denaturato per il prelavaggio e poi procedere con il normale lavaggio.
Per eliminare le macchie di caffè da tessuti delicati come il velluto, il cuoio e la pelle l’unico rimedio possibile consiste nel trattare la macchia con acqua frizzante. Per i tessuti di velluto occorre tamponare leggermente per rimuovere l’alone e porre un panno umido sul rovescio del tessuto, per poi passarci sopra il ferro ben caldo.
Per togliere le macchie di caffè dal cuoio o dalla pelle e possibile strofinare delicatamente con acqua frizzante ed asciugare con un panno pulito. Quando il tessuto al tatto sarà ben asciutto si può lucidare il tessuto trattato con un lucidante privo di colorazione.

Come togliere le macchie di caffè subito anche fuori casa
Se vi macchiate con il caffè in un bar e non sapete come fare, potete provare ad inumidire la parte del capo macchiata con acqua frizzante, strofinando fino alla scomparsa dell’alone, ed asciugare il capo sotto un asciugatrice per mani, presente sempre nei bagni di attività come bar e ristoranti.

Smacchiatori chimici per le macchie di caffè
Ovviamente oltre a questi rimedi naturali ci sono rimedi chimici che eliminano le macchie attraverso l’utilizzo di specifici smacchiatori. In questo caso basta passare il prodotto sulla macchia, lasciarlo agire per circa un quarto d’ora ed avviare il regolare ciclo di lavaggio. In ogni caso, vista l’enorme scelta di smacchiatori presenti in commercio si consiglia sempre di leggere attentamente le istruzioni riportate sul retro dei prodotti.