Tuesday 12 September 2017
LIFESTYLE

Aero press: un nuovo metodo per preparare il caffè

I metodi per preparare il caffè sono davvero tanti: alcuni sono antichi e tradizionali, altri sono nati più di recente. È il caso del sistema Aero Press, nato solo nel 2005 ma già molto apprezzato. Ecco come funziona.

Come funziona l'aeropress

Come funziona l’aeropress

Il caffè filtro è uno dei più diffusi al mondo ed è particolarmente apprezzato negli Stati Uniti e in Nord Europa. Oggi esiste un nuovo sistema per prepararlo che consente di estrarre dalla miscela tutti gli aromi e la dolcezza, ottenendo un caffè più corposo e poco amaro. L’Aero Press, questo è il suo nome, è stato inventato nel 2005 da Alan Adler, presidente dell’Aerobie, azienda produttrice di freesbee. E la sua ideazione, si dice, risponde proprio all’esigenza dei giocatori di freesbee di preparare un buon caffè filtro in poco tempo e in qualsiasi luogo. L’apparecchio, infatti, è molto leggero, economico e poco ingombrante: è dunque semplice trasportarlo e utilizzarlo anche fuori casa. Ma vediamo meglio come funziona.

 

Funzionamento

Le parti che compongono l’Aero Press sono tre e sono realizzate in materiale plastico. Il corpo centrale è cilindrico e alla sua base si avvita un piccolo tappo forato nel quale si inserisce il filtro in carta. Il terzo elemento che compone l’apparecchio è uno stantuffo cilindrico di diametro minore rispetto al corpo principale nel quale va inserito. L’aspetto generale, dunque, ricorda quello di una siringa.

 

Come si usa

Innanzitutto applica il filtro di carta nel tappo. Avvita quest’ultimo al corpo centrale dell’apparecchio. Appoggia il cilindro con il filtro verso il basso su una brocca o una mug. Metti nel filtro un cucchiaio di caffè appena macinato. La miscela da usare per questo tipo di apparecchio è la stessa che useresti per il classico caffè filtro: la tostatura deve essere medio-chiara e la grana media. Versa ora nel cilindro 230 ml di acqua a 95°C circa e lascia il caffè in infusione per un minuto. Dopo 60 secondi infila lo stantuffo nel cilindro e premi. In circa 10 secondi, tutta la bevanda deve essere scesa nella mug, pronta per essere degustata.

 

Il sistema di estrazione

Il caffè ottenuto con questo metodo viene estratto con tre sistemi: nella prima fase, della durata di un minuto, l’estrazione avviene per infusione e percolamento. Parte del caffè comincia a scendere nella mug attraverso il filtro già nei primi 60 secondi. Negli ultimi 10 secondi, invece, l’estrazione avviene per pressione, proprio come nel sistema espresso. Questo consente di ottenere una bevanda con maggior corpo rispetto al semplice caffè filtro e, dato che il tempo di contatto dell’acqua con la polvere è minore, il risultato sarà meno amaro, più dolce e aromatico. Per mantenere intatte queste caratteristiche positive, però, è fondamentale non pressare lo stantuffo fino in fondo, ma fermarsi a un centimetro dalla base.

 

L’Aero Press è un sistema nuovo ma già entrato nel cuore di tanti appassionati di caffè che ne apprezzano la facilità d’uso e di lavaggio, la praticità e, soprattutto, l’ottimo risultato finale.